Product by:
Daniel Estulin

Reviewed by:
Rating:
4
On 17 Gennaio 2012
Last modified:30 Ottobre 2016

Summary:

Il nome del Club Bilderberg è salito prepotentemente alla ribalta negli ultimi mesi. Il nome del Club Bilderberg, tuttavia, non era nuovo agli appassionati di letteratura cospirazionista, in primis ai fan di David Icke, anche grazie al libro di Daniel Estulin Il Club Bilderberg, datato 2005.

Il Club Bilderberg - Daniel Estulin (cospirazionismo)Titolo: Il Club Bilderberg (The true story of the Bilderberg Group).
Autore: Daniel Estulin.
Argomenti: cospirazionismo, attualità.
Editore: Arianna Editrice.
Anno: 2005-2012.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Il nome del Club Bilderberg è salito prepotentemente alla ribalta negli ultimi mesi per via del nuovo governo di Mario Monti, nonché di altri avvenimenti internazionali, che hanno lasciato intendere che dietro le quinte vi fosse qualcuno a dirigere le cose… alla faccia della democrazia e della sovranità popolare (in ambito politico, monetari, etc).

Il nome del Club Bilderberg, tuttavia, non era nuovo agli appassionati di letteratura cospirazionista, in primis ai fan di David Icke, anche grazie al libro di Daniel Estulin Il Club Bilderberg, datato 2005 nella sua prima edizione e riaggiornato di volta in volta in base ai nuovi incontri del club o ai più recenti sviluppi.

Ecco così che il testo dello scrittore russo (ma che vive in Spagna perché la sua famiglia ha avuto problemi con i servizi segreti del KGB) arriva alla sua ennesima edizione-revisione, comprensiva degli ultimi avvenimenti.

Intanto, per chi non lo sapesse, il Club Bilderberg è un’élite assai ristretta di politici, banchieri, imprenditori e militari di tutto il mondo, che ri riunisce periodicamente in grande segretezza per motivi ufficialmente ignoti (curiosamente, si tratta di un ente privato ma che ogni volta riceve dallo stato di turno la protezione della polizia nazionale).

Si tratta inoltre di un’associazione trasversale, a cui partecipano personaggi delle destre edelle sinistre di tutto il mondo, e che sintetizza molto bene in questo senso la convinzion sempre crescente presso una larga fetta della popolazione per cui la democrazia è una finzione, e che l’èlite che conta è una, anche se poi si suddivide in vari partiti pro forma e pro finzione.

Il libro di Daniel Estulin mostra come è da questa ristretta élite di persone (anche se David Icke ne cita svariate altre, suddivise per area tematica e geografica, come il Consiglio sulle Relazioni Estere, il Club di Roma, la Commissione Trilaterale, l’Istituto Reale di Affari Internazionali, etc) che provengono le decisioni che influenzano il mondo intero, letteralmente, e questo senza che il popolo abbia il minimo controllo sui governanti e sulle loro politiche nazionali e sovranazionali.

La domanda che si pone Estulin è semplice: vogliamo affidare il nostro futuro a loro?
A un ente che si riunisce in segreto, che detta le politiche statali senza alcun controllo dal parte del popolo, che a quanto pare è coinvolto nei maggiori misteri-scandali della storia recente (scandalo Watergate, Piano Marshall, elezioni e destituzioni di presidenti, assassini, controllo dell’informazione, etc).

Il risultato dell’inchiesta di Daniel Estulin, che dura da quindici anni e che presumibilmente durerà ancora, è proprio il libro Il Club Bilderberg.

Lara Laguna

Share Button