Newsletter

.

Archivio post

Ultimi Commenti

Contatore

Cambiare dentro o cambiare fuori?

11 Lug 2013 | Crescita personale, Esistenza, Legge di attrazione

Product by:
Fosco Del Nero

Reviewed by:
Rating:
5
On 11 Luglio 2013
Last modified:7 Dicembre 2013

Summary:

Diverse volte ho discusso con amici riguardo a cosa sia meglio fare quando si vuole cambiare qualcosa nella vita. Esoterismo e legge di attrazione ci dicono che ciò che conta è il punto attrattivo interno, per cui se io ho una certa vibrazione dentro di me, me la porto appresso ovunque vada...

Cambiare dentro o cambiare fuori?

Diverse volte ho discusso con amici (oddio, in realtà amiche, i maschietti interessati a queste discussioni sono di meno, devo dire… o forse sono io che preferisco parlare con le femminucce :p) riguardo a cosa sia meglio fare quando si vuole cambiare qualcosa nella vita.

Esoterismo e legge di attrazione ci dicono che ciò che conta è il punto attrattivo interno, per cui se io ho una certa vibrazione dentro di me, me la porto appresso ovunque vada.
Se, dunque, cambierò partner con la speranza di “essere più fortunato”, rimarrò deluso.
Idem se cambio residenza, città o persino nazione speranzoso di trovare una sistemazione migliore.

A chi effettua da tempo un percorso di crescita personale, questo sembrerà inevitabile: prima si cambia il dentro, sotto forma di emozioni e convinzioni, e poi il fuori si adegua.

Peraltro, sono proverbiali i casi di quelle persone che, chissà perché, finiscono sempre in situazioni simili, pur cambiando spesso persone e ambienti di riferimento: la persona debole trova sempre qualcuno che la sfrutta, la persona insicura trova qualcuno che la prende in giro, la donna vittima trova sempre un uomo carnefice, l’uomo geloso trova sempre la donna che gli dà motivi di essere geloso, e così via.
Idem per gli ambienti sociali: si tende sempre a ricostruire intorno a sé una situazione socio-relazionale simile, al di là del nome della città!

Tuttavia, si riferiscono anche casi opposti, e in qualche modo ciascuno di noi ne può testimoniare qualcuno riferito a conoscenti o anche a se stesso: un cambio netto porta con sé grandi cambiamenti, laddove con cambio netto si intende un cambio di posto in cui si vive o di ambiente che si frequenta o di lavoro che si svolge.
Conosco persone che, quando sono insoddisfatte dentro, piuttosto che lavorare alchemicamente su di sé (anche perché non svolgono nessuna pratica di crescita personale), semplicemente si limitano a cambiare drasticamente “fuori”, per esempio trasferendosi.
Ciò sembrerebbe in contrasto col principio di fondo di esoterismo e legge di attrazione

… ma solo a un primo sguardo.
Il secondo sguardo, che è poi ciò su cui ho riflettuto io, è questo.
È vero che alcune persone ottengono cambiamenti significativi a livello di emozioni e benessere cambiando qualcosa fuori, ma è perché prima è intervenuto qualche cambiamento dentro, magari anche sottile… ma che fa una grande differenza a livello proiettivo-attrattivo.

Ossia, per parlare in modo diretto come mio solito, non si ottengono risultati apprezzabili se si pensa di sfuggire a noi stessi semplicemente cambiando posto (o cambiando partner), e in questo senso si andranno semplicemente a rivivere le stesse emozioni negative di prima… perché la vita per farci imparare qualcosa ci sottoporrà la medesima lezione di fondo.

Al contrario, il cambiamento esterno è benefico se prima si è maturato qualcosa all’interno, a livello di chiarezza mentale, di desideri, di determinazione, di pulizia interiore… o se magari si è trasmutata qualche emozione.
Si noti che per trasmutare le emozioni basse non bisogna per forza essere esperti di alchimia trasformativa, così come non bisogna essersi letta tutta la bibliografia di Abraham, Seth e Ramtha per avere un punto attrattivo decente.
Anzi, ci sono persone che non hanno la minima idea di chi siano i personaggi suddetti (beh, anche all’interno del mondo della crescita personale!), eppure a livello attrattivo funzionano bene, perché magari godono di una buona “eredità” di vite passate e in questa vita stanno lavorando su altro…

Insomma, per tornare al punto centrale del discorso, se sperate di ottenere risultati migliori solo cambiando il fuori, temo che le vostre speranze andranno deluse.
Ma se l’azione esterna è stata preceduta, da un cambiamento interno (quanto conscio, dipende da voi), allora le vostre speranze saranno soddisfatte.

Comunque, tutto nella vita è finalizzato alla nostra evoluzione, per cui in ambo i casi avrete tante altre possibilità evolutive… l’esistenza difatti gioca per noi, ci gira intorno per farci imparare delle cose. A noi impararle nella bellezza e nell’amore piuttosto che nella sofferenza, come hanno sottolineato tanti maestri spirituali.

Fosco Del Nero

(Visited 1 times, 1 visits today)
Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo online...

6 Commenti

  1. valeria

    concordo pienamente!! E’ sempre un piacere leggerti!!

  2. Fosco Del Nero

    Grazie, Valeria. :)
    E’ un piacere averti qui. :)

    Fosco Del Nero

  3. Antonella

    Secondo me … la verità è il TAO cioè : nulla è scisso !!… non esiste un dentro e un fuori ma esiste un UNO fatto da dentrofuori! per cui l’inizio sta’ nella consapevolezza di quello che è … di quello che è stato… di quello che siamo ora! …
    E dall’ORA e dalla giusta consapevolezza si parte …. INSIEME!! :) <3

  4. Fosco Del Nero

    Certo che tutto è unito, Antonella. :)
    Fuori e dentro esistono come nostri punti di vista, idem per corpo e spirito, e per tutte le altre apparenti dualità. :)

    Fosco Del Nero

  5. PATRIZIA

    è indispensabile cercare dentro quello che non va… successivamente possiamo cercare di migliorare, io ci sto provando ma è un circolo vizioso. appena penso di essere sulla buona strada tutto ritorna nel mezzo.

  6. Fosco Del Nero

    Eh, Patrizia, la situazione concettualmente è semplice: se il tuo fuori non è cambiato, è perché non è veramente cambiato il dentro.
    E’ una legge esistenziale, e come tale è perfetta e affidabile. :)
    Nota che non è necessario capire cosa non va, puoi lavorare su di te anche solo sulle emozioni che salgono, anche solo recitando hoponopono o una preghiera… ma comunque un lavoro su di sé va fatto, se non si rimane uguali come polo attrattivo e si attraggono eventi similari fuori.
    Buon circolo virtuoso. :)

    Fosco Del Nero

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Logo Bellezza Amore Gioia
Banner pagina facebook
Banner "Il cammino del mago"
Banner canale youtube