Product by:
Francisco Candido Xavier, Heigorina Cunha

Reviewed by:
Rating:
1
On 16 dicembre 2014
Last modified:15 dicembre 2015

Summary:

Non ci siamo. Mi dispiace per Francisco Candido Xavier e per la simpatica Casa del Nazareno Edizioni, ma Una città nell’aldilà non ha molta ragione di essere, e ora vado a dire perché...

Una città nell’aldilà - Francisco Candido Xavier, Heigorina Cunha (esistenza)Titolo: Una città nell’aldilà (Cidade no alem).
Autore: Francisco Candido Xavier, Heigorina Cunha.
Argomenti: esistenza, canalizzazioni.
Editore: Casa del Nazareno Edizioni.
Anno: 1984.
Voto: 4.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: Casa del Nazareno Edizioni.

 

Non ci siamo. Mi dispiace per Francisco Candido Xavier e per la simpatica Casa del Nazareno Edizioni, ma Una città nell’aldilà non ha molta ragione di essere, e ora vado a dire perché.

Intanto, una breve premessa: per chi non lo sapesse, Francisco Candido Xavier, meglio noto come Chico Xavier, è l’autore del classico dello spiritismo e della spiritualità Nosso lar, da cui è stato tratto l’omonimo film (che ho recensito qui tempo fa: Nosso Lar), di successo e bellissimo.

In esso, l’autore, per il tramite di uno spirito dei mondi sottili, Andrè Luiz, descrive la vita nel mondo spirituale, comprensiva di città sottili che stanno intorno al pianeta, in una dimensione visibile a pochissimi.

Uno di quei pochi è la co-autrice di questo testo, Heigorina Cunha, che ha avuto visioni di tale città, tanto da poterne disegnare mappe e disegni, poi confermati dallo stesso Francisco Candido Xavier.

Una città nell’aldilà vuol essere una sorta di compendio su cosa sono le suddette città spirituali, e su Nosso lar in particolare.
In esso sono compresi la descrizione della città da parte della co-autrice, i disegni effettuati dalla stessa co-autrice, e alcuni estratti dal libro Nosso lar del co-autore di questo libro.
Per un totale di un’ottantina di pagine scritte molto larghe, che avrebbero benissimo potuto essere 50 di un testo dal formato più standard.

Detto che i disegni sono piuttosto modesti, come peraltro dice la stessa Heigorina Cunha, ciò che ha di più bello il libro è la copertina, e ciò che ha di più interessante, e in effetti l’unica parte di crescita personale vera e propria del testo, sono poche pagine in cui Chico Xavier riassume alcuni principi dello spiritismo relativi al percorso di evoluzione dell’anima.

Davvero poca cosa, in definitiva, tanto che non vi consiglio l’acquisto di Una città nell’aldilà a meno che non siate fan incalliti di Nosso lar e vogliate vedere i disegni allegati.
Di mio, credo che ora andrò direttamente alla fonte leggendomi lo stesso Nosso lar, sperando che la legge non scritta che vuole i libri più belli dei film da essi tratti sia rispettata anche stavolta!

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...