Product by:
Lorenzo Capuano

Reviewed by:
Rating:
3
On 9 ottobre 2017
Last modified:9 ottobre 2017

Summary:

Eccoci qui per l’articolo di approfondimento dedicato al cd Ti amo comunque - Meditazioni audio, di Lorenzo Capuano, di cui peraltro in passato avevo recensito anche l’omonimo libro (Ti amo comunque)...

Ti amo comunque - Meditazioni audio - Lorenzo Capuano (benessere personale)Titolo: Ti amo comunque – Meditazioni audio.
Autore: Lorenzo Capuano.
Argomenti: cd audio, benessere personale, rilassamenti, meditazioni.
Editore: Anima Edizioni.
Anno: 2011.
Voto: 6.
Recensione: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Eccoci qui per l’articolo di approfondimento dedicato al cd Ti amo comunque – Meditazioni audio, di Lorenzo Capuano, di cui peraltro in passato avevo recensito anche l’omonimo libro (Ti amo comunque).

Come sempre, vediamo qualche citazione, estratta dal libriccino di accompagnamento… che comunque non è altro che la scrittura su carta di quanto detto negli audio di accompagnamento alle tre meditazioni.

Prima citazione: l’obiettivo di felicità dell’essere umano.
“L’unico obiettivo dell’essere umano è quello di vivere costantemente nella gioia e nella felicità, e per aggiungere questo stato dell’Essere bisogna vivere in pace con tutto e con tutti, in questo momento e in ogni attimo della propria vita.
Passando attraverso il perdono, la gratitudine e l’amore incondizionato, potremo sentirci finalmente in pace e liberi di essere completamente in noi stessi… e la nostra vita si trasformerà immediatamente in un’avventura entusiasmante e piena di miracoli.”

La serenità personale passa per forza dal perdono, dal lasciare andare, dal distacco, ossia dal non creare più dramma egoico.
“Attraverso il perdono possiamo ritrovare quella pace interiore che ci permette di creare un’esistenza libera e felice.
Solo se ci liberiamo dal rancore e dal giudizio possiamo connetterci con il flusso di benessere che scorre incessantemente intorno a noi.
Diversamente, quello che creiamo sarà frutto di frustrazione e dolore, e ciò non farà altro che protrarre nel presente il nostro malessere vissuto nel passato.
Occorre semplicemente fare pace, anche solo virtualmente, con tutti quelli che ci hanno ferito, dai genitori al partner, a chiunque crediamo responsabile delle nostre infelicità presenti e passate. Non ha importanza che l’altra persona sappia che l’abbiamo perdonata; ciò che è importante è che noi ci liberiamo di tutti quei sentimenti negativi legati alla rabbia e al dolore, per evitare innanzitutto che si somatizzino in malattie, e poi che condizionino il nostro stato d’animo, il nostro agire e di conseguenza tutto ciò che creiamo sul nostro percorso.”

Seguono alcune righe che illustrano come mai il perdono sia rivolto in realtà soprattutto a se stessi, e non agli altri.
“In realtà, perdonare l’altra persona è un atto d’amore nei confronti di noi stessi, poiché ci permette di uscire da un circolo vizioso in cui creiamo continuamente un presente negativo a causa delle frustrazioni provenienti dal passato.
Quindi, per creare un futuro meraviglioso, basta stare in pace nel presente, lasciando andare tutti i ricordi spiacevoli del passato.”

Viene adesso una citazione sull’amore incondizionato… e al contrario sulla sofferenza causata dal giudizio e dalla separazione.
“L’amore incondizionato è la partenza e l’arrivo del nostro cammino, perché solo chiudendo il cerchio entriamo a far parte del Tutto.
Dal momento che vibriamo alle stesse frequenze di Chi Ci Ha Creato, diventiamo noi stessi i creatori amorevoli della nostra esistenza.
Per realizzare questo, dobbiamo fare pace con tutto ciò che siamo, in modo da evitare di crearci inutili ostacoli a causa dei nostri giudizi e dei nostri rancori.
Bisogna capire che, se noi siamo Tutto, allora anche quello che oggi non ci piace fa comunque parte di noi… quindi, se lo condanniamo, stiamo condannando noi stessi.
Se giudichiamo un’altra persona, stiamo giudicando una parte di noi.
Se odiamo un’altra persona, stiamo odiando una parte di noi.
Se, invece, perdoniamo ogni situazioni e ogni persone, portiamo pace dentro di noi, e questo ci permette di vivere senza più limiti ciò che di più felice sappiamo desiderare.”

E ora, l’amore incondizionato applicato a se stessi.
“Più ci amiamo, ci accettiamo e ci rispettiamo in modo incondizionato, più ci avviciniamo a ciò che ci rende felici.
Se invece non ci accettiamo, ci autocritichiamo e giudichiamo sbagliati, non solo ci allontaniamo da quello che potrebbe renderci felici, ma ci avviciniamo a tutto quello che ci renderà ancora più infelici.
Facciamoci il dono più grande che potremmo fare a qualcuno: accettiamoci e amiamoci incondizionatamente, sempre e comunque, per quello che siamo, perché solo così accetteremo e ameremo incondizionatamente, sempre e comunque, tutto quello che c’è intorno a noi, portando finalmente la pace fuori e dentro il nostro essere, e trasformando così la vita in un’esperienza meravigliosa.”

Siamo in dirittura d’arrivo con l’ultimo brano tratto da Ti amo comunque – Meditazioni audio: parliamo ancora di amore e accettazione di se stessi… e dei riflessi nel mondo esterno.
“Quando ci amiamo profondamente e ci accettiamo completamente così come siamo, non abbiamo più bisogno di attirare determinate persone, perché le frequenze che emaniamo sono di amore verso noi stessi, quindi possiamo attirare ulteriore amore attraverso persone amorevoli e ben disposte nei nostri confronti.
Se, invece, emaniamo frequenze di insoddisfazione, attiriamo ulteriore frustrazione attraverso persone indifferenti e poco amorevoli.
Quindi cosa aspettiamo? Da ora in poi amiamoci sempre e comunque per quello che siamo, e accompagniamoci per mano in questa meravigliosa avventura che è la vita.”

Bene, con Ti amo comunque – Meditazioni audio di Lorenzo Capuano abbiamo terminato.
Al prossimo articolo di approfondimento.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...