Product by:
Barbara Moore

Reviewed by:
Rating:
4
On 18 settembre 2013
Last modified:15 dicembre 2015

Summary:

Ormai ho visto e recensito numerosi mazzi di tarocchi. Tra i vari, i Tarocchi del libro delle ombre sono probabilmente i più strani che abbia avuto finora...

Tarocchi del libro delle ombre - Barbara Moore (carte)Titolo: Tarocchi del libro delle ombre (The book of shadow tarot).
Autore: Barbara Moore, Gregorz Krisinsky, Simone Gabrielli, Franco Rivolli, Pietro Scola di Mambro, Sabrina Ariganello, Alessia Pastorello.
Argomenti: tarocchi, carte.
Editore: Lo Scarabeo Edizioni.
Anno: 2012.
Voto: 6.5.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: Macrolibrarsi, Il giardinoAmazon.

 

Ormai ho visto e recensito numerosi mazzi di tarocchi, e ognuno mi è piaciuto e mi ha dato qualcosa, anche se, ovviamente, non per tutti ho sentito un’affinità energetica e dunque non li utilizzo tutti (a proposito, potete leggere qui dei miei utilizzi: Lettura tarocchi e altre carte).

Tra i vari, i Tarocchi del libro delle ombre sono probabilmente i più strani e multisfaccettati che abbia avuto finora tra le mani, per i motivi che tra poco vi dirò.

Parto dicendo che tale poliedricità forse si deve anche al fatto che non sono opera di un solo autore, ma che associati ad essi risultano ben sette nomi, che mi pare di aver capito siano uno di colei che ha curato il libro allegato alle carte, e gli altri sei di coloro che le hanno disegnate.

Quanto al genere delle carte, siamo sul paganesimo-wicca, fatto che ha influito notevolmente sia sugli arcani maggiori sia sugli arcani minori, entrambi piuttosto distanti dalla tradizione tarotica, anche se ovviamente non del tutto (se no, non sarebbero tarocchi, ma carte di altro tipo).

Tra l’altro, i Tarocchi delle Ombre si dividono in due parti, rappresentate dal principio alchemico-ermetico Come in cielo, così in terra.
Questo primo mazzo sarebbe il Come in cielo, più esoterico-spirituale mentre il successivo sarebbe il Come in terra, più calato nella vita quotidiana.

Altra particolarità: mentre normalmente i mazzi di tarocchi sono accompagnati da libriccini trascurabili, qua abbiamo un vero e proprio libro di crescita personale, che è godibile al di là dei tarocchi e dell’uso dei tarocchi, fatto che mi ha parecchio sorpreso, e ovviamente in positivo.

In effetti, di primo acchito, nonostante la confezione editoriale molto bella del cofanetto, i Tarocchi del libro delle ombre non mi avevano esaltato, e ciò a dispetto del fatto che molte carte sono veramente bellissime, dotate di disegni e colori che colpiscono l’occhio con una certa potenza.
Questione di energia di fondo, presumo.

Tuttavia, dopo aver letto il libro di accompagnamento, ed aver compreso la ratio che sta dietro gli arcani maggiori e soprattutto gli arcani minori, ho apprezzato molto di più questi Tarocchi del libro delle ombre, che non solo si presentano multisfaccettati, ma si prestano anche a diversi usi.
Per dirne una, gli arcani minori, pur suddivisi in quattro semi come da tradizione, non puntano alla classica quadripartizione coppe, denari, spade e bastoni, ma si riferiscono agli elementi di acqua, terra, aria e fuoco, e praticamente ognuno di essi può essere usato in senso divinatorio sul singolo campo che rappresenta.

Altra novità: la carte di corte non sono i classici fante, cavaliere, regina e re, ma sono suddivise a seconda del tipo di energia (di base, iniziale, matura, conclusiva), cosa che fornisce un’ulteriore strumento di interpretazione e divinazione.

Insomma, i Tarocchi del libro delle ombre di Barbara Moore e consociati meritano di essere usati… ma non da tutti naturalmente.
Prendeteli solo se sentite che vi chiamano… cosa che poi dovremmo fare per tutto nella vita, tarocchi, libri o viaggi che sia.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...