Product by:
Osho

Reviewed by:
Rating:
5
On 27 marzo 2017
Last modified:4 gennaio 2018

Summary:

I misteri della vita è il sesto libro di Osho che leggo, dopo Con te e senza di te, L’amore nel tantra, La via del cuore, Nelle tue mani e Scolpire l’immenso.

Scolpire l’immenso - Osho (spiritualità)Titolo: I misteri della vita (Life’s mysteries).
Autore: Osho.
Argomenti: esistenza, spiritualità.
Editore: Anima Edizioni.
Anno: 1995.
Voto: 8.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

I misteri della vita è il sesto libro di Osho che leggo, dopo Con te e senza di te, L’amore nel tantra, La via del cuoreNelle tue mani e Scolpire l’immenso.

A questi vanno poi aggiunti otto video, i seguenti (così ne approfitto per fare un riepilogo generale): Stati di coscienza superiore, Ha un senso la vita?, Trova la tua voce interiore, Gioia e meditazione, Giusto o sbagliato?, Una storia d’amore con l’esistenza, Amore e odio, L’innocenza è pura intelligenza.

E inoltre cito anche gli ispiranti Tarocchi zen di Osho.

Il sottotitolo de I misteri della vita è “Un’introduzione alla visione di Osho”, e in effetti il libro si presenta piuttosto agile nel suo essere suddiviso in tantissimi paragrafi, alcuni di sole due pagine, nonché nel suo essere panoramico – diciamo così – e quindi non dedicato a uno specifico tema.

Nelle 280 pagine del testo ci passa difatti un po’ di tutto: amore, relazioni, meditazione, rilassamento, libertà, creatività, divertimento, giudizio.

La natura assai agile e discorsiva del testo è data inoltre dal fatto che si tratta di risposte a domande postegli da alcuni suoi allievi, presumo dal vivo, e riportate per iscritto sotto forma di paragrafi, per l’appunto.

Questo quanto alla forma.
Se parliamo di sostanza, beh, è il solito Osho: luminoso, brillante, ispirante… e contemporaneamente semplice, e questa è forse la sua più grande bellezza, nonché la criticità tipica della quasi totalità dell’umanità attuale (ossia esser persa nelle contorsioni della mente e non cogliere la bellezza dell’esistenza).

Il sottotitolo del libro ha un suo perché, e in effetti il tutto sa molto di introduzione, o comunque di visione d’insieme, che potrebbe anche essere un ripasso per chi già conosce Osho.
Insomma, al testo manca la focalizzazione su uno specifico argomento, tipica per esempio di Con te e senza di te, ma in compenso guadagna in leggerezza e scorrevolezza.

Ed entrambi i sostantivi fanno rima con bellezza, come sempre con Osho, e difatti consiglio anche questo suo testo, che peraltro andrà ad arricchire con le sue citazioni la pagina facebook.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...