Product by:
Daniel Meurois

Reviewed by:
Rating:
3
On 18 Agosto 2022
Last modified:26 Settembre 2022

Summary:

"Malattie karmiche" è l'ottavo libro di Daniel Meurois (ex Givaudan) che leggo...

Malattie karmiche - Daniel Meurois (esoterismo)Titolo: Malattie karmiche (Les maladies karmique).
Autore: Daniel Meurois.
Argomenti: spiritualità, esoterismo, benessere, aura.
Editore: Edizioni Amrita.
Anno: 1999.
Voto: 6.5.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardino, Amazon.

 

Malattie karmiche è l’ottavo libro di Daniel Meurois (ex Givaudan) che leggo, dopo, in ordine di lettura: L’altro volto di Gesù, Akhenaton, il folle di Dio, Gli annali dell’akasha, Luigi del deserto – Volume 1, Luigi del deserto – Volume 2Le strade di un tempo, Racconti di un viaggiatore astrale e Il Vangelo di Maria Maddalena (alcuni di questi libri li ha scritti da solo e altri insieme all’ex moglie Anne Givaudan).

Con Malattie karmiche siamo, così, a ben nove libri… il che probabilmente rende Daniel Meurois uno degli autori più presenti nel sito (insieme probabilmente a Osho, Yogananda, Kriyananda, Aivanhov e pochi altri).

Se ho letto così tanti suoi libri, è chiaro che lo apprezzo come autore, anche se devo dire che, nei fatti, ho apprezzato maggiormente i testi a contenuti narrativo, più potenti ed evocativi, rispetto a quelli di taglio saggistico, più semplici e tenui.

A sua volta, tra questi ultimi Malattie karmiche è forse quello che ho apprezzato di meno… pur guadagnandosi una dignitosissima più che sufficienza.

I contenuti del libro mi son parsi infatti, seppur corretti concettualmente, piuttosto scontati e oramai risaputi… ma va detto che il libro è datato 1999, e probabilmente in quel periodo era meno scontato di adesso (negli ultimi due decenni c’è stata una notevole accelerazione nella diffusione degli argomenti spirituali, come noto).
Inoltre, ho sempre la sensazione che tra la narrativa di Givaudan e la saggistica vi sia parecchia differenza in termini di energia e di “potenza”.

Essenzialmente, Malattie karmiche tratta il tema della reincarnazione e delle malattie connesse con i vissuti di altre esistenze, che rimangono come impronta energetica all’interno della persona… se questa non ha nel frattempo lavorato interiormente tanto da sciogliere i “grovigli energetici” in questione.

Il testo è piuttosto breve, con le sue 120 pagine circa, di lettura assai veloce, per cui lo si termina rapidamente.

Finora, ciò che ho letto del buon Daniel che mi è piaciuto maggiormente rimane L’altro volto di Gesù… e Il vangelo di Maria Maddalena a seguito (medaglia di bronzo per il fascinoso Akhenaton, il folle di Dio).

Fosco Del Nero

Share Button
(Visited 1 times, 3 visits today)